> FocusUnimore > numero 26 – giugno 2022

Innovative and Inclusive Academia”: University teaching and inclusion at the heart of the project

Professor Antonella Lotti of the Surgical, Medical and Dental Department (Reggio Emilia) is coordinator of a multidisciplinary research project, “Innovative and Inclusive Academia”, aimed at helping the improvement of university teaching, at local and national level, involving the University’s expertise and professional skills relating to special pedagogy, qualitative and quantitative research in the educational and social fields, and faculty development. The project focuses on university teaching and the processes of inclusion, learning, teaching and evaluation, starting from two questions: what educational approach promotes inclusion by making the university an educational ecosystem capable of welcoming everyone, respecting and valuing the differences? What are the teaching strategies that make students the protagonists of their learning, by involving them in an inclusive and effective way at the same time? The interdisciplinary research group has prepared and administered a questionnaire to the University’s teachers and is planning a series of seminars and workshops on innovative teaching and inclusion. Following the many activities aimed at teachers, the study group will analyse students’ perceptions and behaviours: through semi-structured questionnaires and qualitative and quantitative research techniques, the research activity will allow the verification of the degree of appreciation, as well as the impact of some teaching practices and inclusive tools on multiple variables.

Il progetto di ricerca “Innovative and Inclusive Academia” intende contribuire al miglioramento della didattica universitaria, a livello locale e nazionale, mettendo in gioco competenze e professionalità dell’Ateneo relative a pedagogia speciale, ricerca qualitativa e quantitativa in ambito educativo e sociale, e faculty development.

Il progetto mette al centro la didattica universitaria e i processi di inclusione, apprendimento, insegnamento e valutazione, partendo da due quesiti: quale approccio formativo    favorisce l’inclusione rendendo l’università un ecosistema formativo in grado di accogliere tutti, rispettando e valorizzando le differenze? Quali sono le strategie didattiche che rendono gli studenti protagonisti del loro apprendimento coinvolgendoli in modo inclusivo ed efficace al tempo stesso?

Per rispondere a queste domande, il gruppo di ricerca interdisciplinare, formato dalle Prof.sse Tindara Addabbo, Paola Damian, Maria Cristina Gamberini, Elisabetta Genovese, Antonella Lotti, Daniela Mecugni, Barbara Pistoresi, Cecilia Robustelli, Chiara Strozzi, dal Dott. Giacomo Guaraldi e dal Prof. Giorgio Zanetti, ha svolto una revisione della letteratura sui temi della didattica innovativa e inclusiva nell’università, che ha costituito il punto di partenza per la messa a punto di un questionario somministrato ai docenti dell’ateneo, con l’intento di coglierne atteggiamenti ed esperienze  a livello di ateneo, costruendo le basi per lo sviluppo di una comunità volta a disseminare le metodologie e le esperienze nell’Ateneo, condividendo poi gli esiti della ricerca nell’ambito di convegni. 

Il gruppo di ricerca sta, inoltre, pianificando una serie di seminari e workshop rivolti ai docenti di Unimore sui temi della didattica innovativa e dell’inclusione.

I workshop pianificati a luglio 2022 per il Faculty Development sono:

7 luglio 2022Insegnare in aule grandi con piccoli gruppi con il Team Based Learning. (Workshop in presenza). Relatrici: Tindara Addabbo, Chiara Strozzi, Antonella Lotti, Daniela Mecugni. 
12 luglio 2022Nelle tue scarpe oltre la comfort zone. Dal trasferimento dei Saperi alla Didattica Inclusiva. (Workshop in presenza). Relatore: Claudio Boccia, psicologo e counselor. aula U0.1 Dipartimento Scienze della Vita, Via Campi.
20 luglio 2022Per un’Università inclusiva: studi di caso. (Workshop online) Relatrice: Catia Giaconi, P.O. Pedagogia Speciale, Università di Macerata. Responsabile Progetto Inclusione 3.0.
25 luglio 2022Team Based Learning e didattica inclusiva. (Workshop online). Relatrice: Marina Di Carro, Università di Genova e referente nazionale di Team Based Learning Collaborative. Direttivo European Team Based Learning Collaborative. 

 Altre iniziative formative sono previste da settembre 2022 e comprendono workshop sulla didattica inclusiva e sulle strategie didattiche innovative.

 In questi mesi sono stati inoltre creati un sito internet  (https://www.facultydev.unimore.it/) per comunicare l’offerta formativa sui temi della didattica universitaria e uno spazio Moodle di ateneo  (https://facultydevelopment.unimore.it/) che permette di prendere le prenotazioni e condividere materiali utili alla diffusione di buone pratiche. 

Il cortile del Dipartimento di Scienze della Vita, dove si svolgerà il kick-off meeting del progetto il 5 luglio 2022.

Un’altra iniziativa legata al progetto è relativa alla messa a bando di un assegno di ricerca che doterà l’ateneo di una ricercatrice/ricercatore junior in grado di condurre ricerche qualitative e quantitative su entrambe le aree di ricerca.     

Con l’avvio del nuovo anno accademico i ricercatori e le ricercatrici inizieranno a rilevare i docenti che dichiarano di utilizzare una didattica inclusiva e innovativa in grado di favorire i processi di apprendimento e di partecipazione dei propri studenti/studentesse.

All’interno del progetto Innovative and Inclusive Academia è previsto un piano di valutazione dell’efficacia formativa e, quindi, verranno valutati quattro diversi oggetti di studio, seguendo il modello di Donald Kirkpatrick (2007) adattato ai contesti universitari: reazione, apprendimento, comportamenti, risultati. I ricercatori e le ricercatrici raccoglieranno i dati dei questionari di gradimento degli eventi formativi proposti ai/alle docenti universitari/e (seminari e workshop), analizzeranno se i partecipanti agli eventi hanno appreso conoscenze nuove e hanno poi introdotto nuove strategie didattiche inclusive in aula e nei loro insegnamenti. 

In ultimo studieranno le percezioni e i comportamenti degli studenti e delle studentesse: attraverso la somministrazione di questionari semi-strutturati e  con tecniche di ricerca qualitativa e quantitativa, l’attività di ricerca consentirà di verificare il grado di apprezzamento, e l’impatto di alcune pratiche didattiche e tools inclusivi su una molteplicità di variabili. 

“Il progetto Innovative and Inclusive Academia è una grande opportunità per accendere i riflettori sulla didattica universitaria e sull’inclusione e per creare una grande comunità di pratica tra tutti i/le docenti interessati/e  ai processi di insegnamento e apprendimento inclusivi”,  afferma Antonella Lotti, coordinatrice del progetto. 

Didattica universitaria innovativa e inclusione